Lavori

Temi dell'attività parlamentare (i 10 più recenti)

Sanità e affari sociali

Traffico di organi

La Camera ha approvato l'11 maggio 2017 il disegno di legge di ratifica della Convenzione del Consiglio d'Europa contro il traffico di organi. Il provvedimento passa all'esame del Senato (A.S. 2833). E' invece già entrata in vigore la legge n. 236 del 2016 che introduce nel codice penale il delitto di traffico di organi prelevati da persona vivente e prevede un'aggravante quando la commissione di tale delitto sia l'obiettivo di un'associazione a delinquere.
Vai al tema sul sito camera.it

Misure a sostegno della famiglia

Nel corso della Legislatura è stata varata l'attesa riforma dell'ISEE e si è proseguito con il finanziamento della Carta acquisti, utilizzata sia come misura di sostegno al reddito (Carta acquisti ordinaria) per anziani al di sopra dei 65 anni o bambini al di sotto dei 3 anni, che come strumento di inclusione sociale (Carta acquisti sperimentale/Sostegno per l'inclusione attiva-SIA) per i nuclei familiari in situazione di disagio lavorativo dove siano presenti minori. Le leggi di stabilità per il 2015 e per il 2016 hanno poi introdotto specifiche misure di carattere temporaneo a sostegno del nucleo familiare. La legge di stabilità 2015 ha infatti previsto un beneficio economico per i nuovi nati e per i bimbi adottati nel periodo 1 gennaio 2015 - 31 dicembre 2017 all'interno di nuclei familiari con determinati redditi ISEE (bonus bebé) insieme a misure economiche di sostegno per l'acquisto di beni e servizi a favore dei nuclei familiari disagiati.In seguito, la legge di stabilità 2016 ha prefigurato l'avvio di una misura nazionale di contrasto alla povertà, intesa come rafforzamento, estensione e consolidamento della Carta acquisti sperimentale – SIA. Più recentemente, la legge di bilancio 2017 ha previsto un premio alla nascita o all'adozione di minore, pari ad 800 euro, e ha introdotto, a regime,  l'erogazione di un buono per il pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido pubblici o privati. Il beneficio è anche utilizzabile per il supporto, presso la propria abitazione, dei bambini al di sotto dei tre anni affetti da gravi patologie croniche. 
Vai al tema sul sito camera.it

Questioni di bioetica

In tema di bioetica sono state recentemente approvate dalla Camera alcune proposta di legge contenenti norme in tema di disposizione del proprio corpo e dei tessuti post mortem a fini di studio e di ricerca scientifica. I progetti di legge sono attualmente all'esame del Senato. Inoltre presso l'Assemblea della Camera sono all'esame diverse proposte di legge in tema di consenso informato e dichiarazioni anticipate di trattamento, mentre presso le commissioni riunite II e XII sono in corso d'esame alcune proposte di legge in tema di eutanasia e rifiuto dei trattamenti sanitari.
Vai al tema sul sito camera.it

Aggiornamento dei Livelli essenziali di assistenza (LEA)

E stato pubblicato, sulla G.U. n. 65 del 18 marzo 2017, il D.P.C.M. 12 gennaio 2017 Definizione e aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza, di cui all'articolo 1, comma 7, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502. Si ricorda che le Commissioni XII della Camera  e Igiene e sanità del Senato, nel dicembre 2016, a conclusione dell'esame  dello schema di decreto del Presidente del Consiglio  recante la definizione e l'aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza (LEA) (A.G. 358),  hanno espresso, rispettivamente, parere favorevole con condizione e osservazioni e parere favorevole con condizioni. I precedenti LEA erano stati definiti con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 29 novembre 2001. Da allora, i tentativi di aggiornare i contenuti dei Nomenclatori, primi fra tutti quelli dedicati alle prestazioni di specialistica ambulatoriale e di assistenza protesica erogabili dal Ssn, sono stati numerosi. In ultimo, il nuovo Patto per la salute 2014-2016 ne ha disposto l'aggiornamento entro il 31 dicembre 2014. Successivamente, la legge di stabilità 2015 (legge 190/2014) ha "ratificato" in via normativa i contenuti del Patto della salute. L'impatto economico-finanziario della revisione dei LEA è stato poi quantificato dalla legge di stabilità 2016 (commi da 553 a 564 della legge 208/2015) che ha previsto un incremento di spesa non superiore a 800 milioni di euro annui per la prima revisione e ha definito, anche a regime, due possibili procedure di revisione.
Vai al tema sul sito camera.it

I fondi per le politiche sociali

I fondi destinati a finalità di carattere sociale rappresentano uno strumento indispensabile della politica socio-assistenziale del nostro Paese. D'altra parte, per evitare la frammentazione degli interventi in ambito assistenziale diviene sempre più urgente la determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni sociali, da garantire su tutto il territorio nazionale. Alle risorse per i Fondi di seguito elencati, stanziate annualmente, bisogna aggiungere le risorse dedicate alle misure a sostegno della famiglia, nonché le risorse dedicate al contrasto alla povertà
Vai al tema sul sito camera.it

La spending review sanitaria

La spending review in sanità, iniziata nel 2011 e ancora in corso, intende razionalizzare i processi di acquisto di beni e servizi in ambito sanitario, recuperando le aree di inefficienza sia a livello gestionale che organizzativo. Gli interventi in tema di contenimento e razionalizzazione della spesa sanitaria hanno interessato le diverse componenti della spesa dedicata al finanziamento del SSN. La riduzione delle risorse è stata fronteggiata con la rimodulazione o l'introduzione di nuovi tetti di spesa, la parziale riorganizzazione della rete ospedaliera e un diverso sistema di acquisto e gestione dei beni e dei servizi in ambito sanitario. Le misure introdotte per il governo e il recupero dei disavanzi sanitari regionali e il monitoraggio delle politiche di risanamento, rappresentano un ulteriore settore di rilievo nel controllo della spesa sanitaria, collegato peraltro al processo di federalismo delineato dal D. Lgs. 68/2011 per la determinazione dei costi e fabbisogni standard.
Vai al tema sul sito camera.it

Il Livello di finanziamento del Servizio sanitario nazionale

Il 10 luglio 2014 è stata siglata l'Intesa sul Patto della salute 2014-2016 che ha fissato, per il triennio di riferimento, il perimetro del concorso finanziario dello Stato al sistema salute. A causa del contributo aggiuntivo che le regioni hanno dovuto assicurare alla finanza pubblica per ciascuno degli anni dal 2015 al 2018, con una serie di atti concordati a livello di Conferenza Stato-regioni, il livello di finanziamento del Servizio sanitario nazionale è stato poi rideterminato in riduzione. L'ammontare del fabbisogno sanitario nazionale per gli anni 2017 e 2018, come stabilito nell'Intesa dell'11 febbraio 2016, è stato così determinato in 113.063 milioni di euro per il 2017 e 114.998 milioni di euro per il 2018. Successivamente, la legge di bilancio 2017 ha rideterminato, in diminuzione, il livello del finanziamento del fabbisogno sanitario nazionale,  portandolo a 113.000 milioni di euro per il 2017 e a 114.000 milioni di euro per il 2018. Per il 2019 il livello del finanziamento è stato fissato in 115.000 milioni di euro.
Vai al tema sul sito camera.it

Ricerca sanitaria

L'esame dello schema di decreto legislativo di recepimento della direttiva europea sulla protezione degli animali da laboratorio (direttiva 2010/63/UE) ha impegnato le Commissioni competenti delle Camere nella formulazione dei pareri in sede consultiva, riaprendo il dibattito su un tema sensibile quale l'uso di animali per finalità scientifiche. Ne è scaturito il D.Lgs. n. 26 del 24 marzo 2014 che ha tentato di mediare la necessità di permettere agli enti di ricerca l'effettiva sperimentazione sugli animali con gli specifici criteri di delega di cui all'articolo 13, comma 1, lett. c) e f), della legge di delegazione europea n. 96/2013, che hanno posto limiti ben definiti alle procedure di sperimentazione. Per tale motivo, il comma 1 dell'art. 42 del D.Lgs. n. 26/2014 aveva previsto l'applicazione dei divieti (a partire dal 1° gennaio 2017) su alcune procedure di sperimentazione che prevedono l'impiego di animali per ricerche, in particolare, sugli xeno-trapianti (trapianti di uno o più organi effettuati tra animali di specie diverse) e sulle sostanze d'abuso (per lo sviluppo ad esempio di nuove terapie per la tossicodipendenza), ai sensi dell'art. 5, co. 2, lett. d) ed e) del medesimo decreto. Il predetto termine è stato successivamente differito dall'art. 7, co. 3 del DL. 244/2016 (c.d. decreto "proroga termini") dapprima al 1° gennaio 2018 e, in sede di conversione, al 1° gennaio 2020, anche in considerazione di una procedura di infrazione avviata dalla Commissione europea (n. 2016/2013) per violazione del diritto dell'Unione, a causa di condizioni eccessivamente restrittive delle sperimentazioni stesse rispetto a quelle esistenti in altri Stati membri.
Vai al tema sul sito camera.it

Organizzazione del Servizio sanitario nazionale

Nel corso della XVII legislatura, in tema di organizzazione del Servizio Sanitario Nazionale, vanno innanzitutto ricordate alcune proposte di legge in tema di responsabilità professionale del personale sanitario, approvate dalla Camera e attualmente all'esame del Senato. La Commissione medesima ha inoltre espresso il parere di competenza sullo schema di decreto legislativo recante l'attuazione della direttiva concernente l'applicazione dei diritti dei pazienti relativi all'assistenza sanitaria transfrontaliera. Sul medesimo schema si è espressa anche la Commissione igiene e sanità del Senato.
Vai al tema sul sito camera.it

Screening neonatali obbligatori per la prevenzione e la cura di malattie metaboliche ereditarie

La Legge 167/2016 del 19 agosto 2016, è diretta a rendere obbligatoria, con l'inserimento nei livelli essenziali di assistenza, l'effettuazione dello screening neonatale per la diagnosi precoce di patologie ereditarie.
Vai al tema sul sito camera.it

Informativa Cookie