Lavori

Temi dell'attività parlamentare (i 10 più recenti)

Lavoro, assistenza e previdenza

Promozione dello sport

In materia di impianti sportivi, novità sono state introdotte dalla legge di stabilità 2014 - che ha individuato una nuova procedura per la realizzazione e l'ammodernamento degli stessi -, dal D.L. 185/2015 (L. 9/2016), che, in particolare, ha  previsto la realizzazione e rigenerazione di impianti sportivi destinati all'attività agonistica nazionale, localizzati in aree svantaggiate e zone periferiche urbane e, da ultimo, dal D.L. 50/2017 (L. 96/2017). Altre novità hanno riguardato il Comitato italiano paralimpico: in particolare, la legge di stabilità 2015 ha stabilizzato il finanziamento delle attività istituzionali del Comitato - al quale la legge di stabilità 2016 ha destinato altre risorse con specifica finalizzazione - mentre la L. 124/2015  ha previsto la sua trasformazione  in ente autonomo di diritto pubblico. Tale trasformazione è stata successivamente disciplinata dal d.lgs. 43/2017.Inoltre, il 26 marzo 2014 l'Assemblea della Camera ha approvato una mozione relativa ad iniziative per promuovere la parità di genere nel settore dello sport.Infine, è stata approvata una legge che ha inteso favorire l'integrazione dei minori stranieri residenti in Italia nelle società sportive (L. 12/2016),  e la VII Commissione della Camera ha avviato l'esame di altre proposte di legge che, in particolare, intendono favorire la diffusione dell'attività sportiva di base e riconoscere la funzione sociale dello sport.
Vai al tema sul sito camera.it

Lavoro accessorio e occasionale

L'stituto del lavoro accessorio è stato interessato nel corso della legislatura da una serie di interventi normativi, volti soprattutto ad ampliare la possibilità di ricorrere a tale forma contrattuale, intervenendo sui requisiti per l'accesso, sulla possibilità del ricorso a tale tipologia di lavoro per coloro che percepiscono prestazioni integrative del salario o di sostegno del reddito e sul ricorso al lavoro accessorio da parte di pubbliche amministrazioni. Prima della sua abrogazione (ad opera del D.L n.25 del 2017, che ha impedito lo svolgimento della consultazione referendaria indetta per l'abrogazione dell'istituto), la disciplina del lavoro accessorio era stata definita nel suo complesso con il D.Lgs. 81/2015, adottato in attuazione della legge delega in materia di lavoro n. 183/2014 (cd. Jobs act). Successivamente, l'articolo 54-bis del D.L. 50/2017 ha introdotto una nuova disciplina per le prestazioni occasionali.
Vai al tema sul sito camera.it

Misure a sostegno della famiglia

Nel corso della Legislatura è stata varata l'attesa riforma dell'ISEE e si è proseguito con il finanziamento della Carta acquisti, utilizzata sia come misura di sostegno al reddito (Carta acquisti ordinaria) per anziani al di sopra dei 65 anni o bambini al di sotto dei 3 anni, che come strumento di inclusione sociale (Carta acquisti sperimentale/Sostegno per l'inclusione attiva-SIA) per i nuclei familiari in situazione di disagio lavorativo dove siano presenti minori. Le leggi di stabilità per il 2015 e per il 2016 hanno poi introdotto specifiche misure di carattere temporaneo a sostegno del nucleo familiare. La legge di stabilità 2015 ha infatti previsto un beneficio economico per i nuovi nati e per i bimbi adottati nel periodo 1 gennaio 2015 - 31 dicembre 2017 all'interno di nuclei familiari con determinati redditi ISEE (bonus bebé) insieme a misure economiche di sostegno per l'acquisto di beni e servizi a favore dei nuclei familiari disagiati.In seguito, la legge di stabilità 2016 ha prefigurato l'avvio di una misura nazionale di contrasto alla povertà, intesa come rafforzamento, estensione e consolidamento della Carta acquisti sperimentale – SIA. Più recentemente, la legge di bilancio 2017 ha previsto un premio alla nascita o all'adozione di minore, pari ad 800 euro, e ha introdotto, a regime,  l'erogazione di un buono per il pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido pubblici o privati. Il beneficio è anche utilizzabile per il supporto, presso la propria abitazione, dei bambini al di sotto dei tre anni affetti da gravi patologie croniche. 
Vai al tema sul sito camera.it

D.L. 25/2017 Lavoro accessorio e responsabilità solidale

Il decreto-legge n.25/2017 (A.C. 4373), esaminato in sede referente dalla XI Commissione (ove non sono state apportate modifiche), contiene norme per l'abrogazione delle disposizioni vigenti in materia di lavoro accessorio e per la modifica delle disposizioni sulla responsabilità solidale negli appalti.
Vai al tema sul sito camera.it

Tutele per il lavoro autonomo e lavoro subordinato "agile"

Il disegno di legge C. 4135 , di iniziativa governativa, esaminato in sede referente dalla XI Commissione, contiene norme per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire l'articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato.
Vai al tema sul sito camera.it

I fondi per le politiche sociali

I fondi destinati a finalità di carattere sociale rappresentano uno strumento indispensabile della politica socio-assistenziale del nostro Paese. D'altra parte, per evitare la frammentazione degli interventi in ambito assistenziale diviene sempre più urgente la determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni sociali, da garantire su tutto il territorio nazionale. Alle risorse per i Fondi di seguito elencati, stanziate annualmente, bisogna aggiungere le risorse dedicate alle misure a sostegno della famiglia, nonché le risorse dedicate al contrasto alla povertà
Vai al tema sul sito camera.it

Referendum abrogativi in materia di lavoro

In materia di lavoro, la Corte costituzionale si è pronunciata su tre quesiti referendari riguardanti il contratto a tutele crescenti e la tutela reale in caso di licenziamento illegittimo (art.18 dello Statuto dei lavoratori), il lavoro accessorio e la responsabilità solidale negli appalti, dichiarando ammissibile solo quest'ultimo.
Vai al tema sul sito camera.it

Incentivi all'occupazione

In avvio di legislatura è stato introdotto un incentivo per l'assunzione e la stabilizzazione di lavoratori svantaggiati fino a 29 anni ed è stato esteso fino al 2015 il credito d'imposta per nuove assunzioni a tempo indeterminato nel Mezzogiorno. Successivamente, con la legge di stabilità per il 2015 è stato previsto un significativo sgravio contributivo triennale per le assunzioni effettuate con contratto a tempo indeterminato nel corso 2015, che la legge di stabilità per  il 2016 ha esteso, peraltro con criteri ed entro limiti più restrittivi, anche alle assunzioni effettuate nel corso del 2016.
Vai al tema sul sito camera.it

Benefici previdenziali per i lavoratori esposti all'amianto

I provvedimenti in materia di benefici previdenziali per i lavoratori esposti all'amianto sono stati diretti ad estendere la platea dei soggetti destinatari dei predetti benefici e a riconoscere maggiori facilitazioni agli ex lavoratori affetti da patologia asbesto-correlata.
Vai al tema sul sito camera.it

Opzione donna

La cd. "opzione donna" è un istituto, transitorio e sperimentale, che permette alle lavoratrici l'accesso al trattamento pensionistico anticipato in presenza di determinati requisiti anagrafici e contributivi, con il sistema di calcolo integralmente contributivo.
Vai al tema sul sito camera.it

Informativa Cookie